Togliere le scarpe, è cosa buona e giusta!

Togliere le scarpe, è cosa buona e giusta!

– Der Schuh, die Schuhe –

In questa prima puntata del nostro prontuario vogliamo rendervi partecipi di una delle più strane abitudini tedesche, da un punto di vista prettamente italiano, che colui ha deciso di trasferirsi o di trascorrere del tempo in Germania, sicuramente, prima o poi, incontrerà :

“La questione del togliersi le scarpe in casa”

Che tu abbia un buco grande o piccolo da cui fanno capolino alluce o più dita, che le tue scarpe emanino l’olezzo di una varietà di formaggio pecorino ancora non sperimentata, non potrai mai sottrarti da tale rituale.

Un/a amico/a tedescoa ti invita a casa!? Ecco, sappi che dopo aver salutato il/i padrone/i di casa calorosamente, partiranno gli sguardi imbarazzati:

L’italiano: “Dovrò togliere veramente le scarpe, cavolo! se solo avessi fatto un pediluvio nel profumo di mia moglie!! Vabbè, faccio anima e coraggio e chiedo se devo veramente toglierle…”

Il tedesco: “Mein Gott! Questo Italianen saprà mai che qvi non può entrare con le scarpen?”

L’italiano: “Le scarpe!?!… mmh”

Il tedesco fa cenno che può lasciarle lì vicino la porta, problema risolto!

Chiaramente la domanda spontanea è: perché?

Effettivamente, in una città così grande, accade che ogni giorno le strade siano percorse da milioni di persone, auto, animali e chi più ne ha più ne metta; questa buona abitudine permette di proteggersi da microbi, germi e tutto ciò che entra in contatto con le nostre scarpe; quindi, innanzitutto, rappresenta  una questione di igiene. Poi, è anche una sorta di gesto simbolico, uno spogliarsi dello stress quotidiano e godersi la quiete, la sicurezza e comodità della propria casa.

Quindi, occhi aperti! E rammendate sempre i vostri calzini 🙂 !

Autore: Alessandra Rago

Post source : Unsplash

About The Author

Alessandra Rago

Mi chiamo Alessandra, vengo dalla meravigliosa Napoli e vivo qui a Berlino da 2 anni. Sono un'ex-ballerina, ma la danza fa sempre parte della mia vita. Studio "Anglophone Modernities in Literature and Culture" presso l' Universität Potsdam, adoro la cioccolata, amo cucinare ma anche fare tanto sport. Mi mancano la mamma, il sole, il mare e la pizza ma, in fin dei conti, non c'è nulla che un buon libro e un po' di immaginazione non possano ricostruire e reinventare. Vivo a volte tra le nuvole e mi perdo nei miei pensieri ma al momento giusto so essere determinata e forte. Segni particolari: Non mi arrendo mai!

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *