Pfand: uno stile di vita!

Pfand: uno stile di vita!

– Das Pfand, die Pfänder –

Un italiano alla sua prima esperienza tedesca, che vede addebitarsi sullo scontrino dagli 8 ai 25 centesimi sotto la voce “Pfand”, senza capire assolutamente cosa sia, invoca il sacrilegio!

E nel migliore dei casi in tedesco, in quello ottimista in inglese e nel peggiore in un italiano inglesizzato chiede alla cassiera di cosa si tratti.

La cassiera sconvolta e impietosita, spiega al nostro primitivo, giunto dall’italica preistoria nel paese delle opportunità, che qui funziona tutto diversamente, ma soprattutto: tutto (o quasi) funziona!

Il Pfand sono quei centesimi che vengo addebitati all’acquisto di acqua o della maggior parte delle bevande. Generalmente sullo scontrino si nota il costo della bevanda e sotto la stessa l’importo del Pfand. Quando le bottiglie sono vuote, è bene conservarle e consegnarle negli appositi punti di ritiro posti all’interno dei supermercati, di solito vicino le casse o l’uscita.

Pfand-ZeichenIl simbolo del pfand vi assicura il fatto di poter dare indietro la bottiglia, c’è da dire che non tutti i dispositivi accettano tutte le bottiglie; di solito vige la “legge” che il negozio prende le marche e tipologie che vende, quindi, nel caso in cui in presenza del bollino, un dispositivo non dovesse accettare la bottiglia dopo alcuni tentativi è bene conservare la stessa e riprovare in un altro negozio. Alla fine della procedura, dopo aver premuto l’apposito pulsante, un buono con l’importo viene stampato. Una volta alla cassa si possono sia ricevere i soldi indietro oppure scalare l’importo dal totale della spesa.

Un ottimo modo per smaltire rifiuti, educare il popolo e le nuove generazioni, invogliare i cittadini al riciclo!

Vi sarà capitato di vedere persone frugare nei contenitori della spazzatura, o girare con carrelli alla ricerca di bottiglie durante eventi o quant’altro, in questo modo i senzatetto o le persone poco abbienti possono ricavare qualcosa attraverso il Pfand. Un ottimo modo per dare un taglio alla criminalità e un aiuto a tutti coloro che dignitosamente cercano di sbarcare il lunario!

Autore: Alessandra Rago

Post source : Unsplash

About The Author

Alessandra Rago

Mi chiamo Alessandra, vengo dalla meravigliosa Napoli e vivo qui a Berlino da 2 anni. Sono un'ex-ballerina, ma la danza fa sempre parte della mia vita. Studio "Anglophone Modernities in Literature and Culture" presso l' Universität Potsdam, adoro la cioccolata, amo cucinare ma anche fare tanto sport. Mi mancano la mamma, il sole, il mare e la pizza ma, in fin dei conti, non c'è nulla che un buon libro e un po' di immaginazione non possano ricostruire e reinventare. Vivo a volte tra le nuvole e mi perdo nei miei pensieri ma al momento giusto so essere determinata e forte. Segni particolari: Non mi arrendo mai!

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *