Intervista a Umberto Napolitano, fondatore della PIZZA SCHULE. Ideatore del campionato “IL PIZZAIOLO” – 20.09.2016 (7^edizione) – Entrata gratuita

Intervista a Umberto Napolitano, fondatore della PIZZA SCHULE. Ideatore del campionato “IL PIZZAIOLO” –  20.09.2016 (7^edizione) – Entrata gratuita

Intervista a Umberto Napolitano, fondatore della PIZZA SCHULE e ideatore del campionato “il pizzaiolo” che si svolgerà il 20.09.2016 ( 7.edizione).
Aperto al pubblico. Ingresso gratuito.
Per ulteriori informazioni sulla scuola e sul manifestazione seguite la pagina facebook  https://www.facebook.com/pizzaschulede/?fref=ts

Perché hai deciso di venire proprio a Berlino?
Prima abitavo a Colonia poi è nata mia figlia e sono venuto a Berlino.

Cosa facevi prima in Italia?
Ero un Manager di una catena: “Progetto Pizza planet” e lavoravo nelle associazioni e scuole di pizzaioli insomma, ho sempre avuto le Mani in Pasta!

Dove hai imparato tutto quello che sai sull’arte della pizza?
Io sono la terza generazioni di pizzaioli e in più ho frequentato corsi da pizzaioli con i migliori istruttori.

img_6667Raccontaci della tua attività qui: pizza Schule.
Pizza Schule è il sogno dei pizzaioli in Germania provenienti da tante nazionalità. Per insegnare l’arte della pizza, Pizza Schule ha tre scuole: a Berlino per i seminari della durata di un giorno, ad Hamm seminari per franchising, e Bad wipfen seminari della durata di due giorni con e con cenni alla pizza acrobatica. 

Come è nata e perché!
E’ nata dall’amore che ho per la pizza e così trasmetto la mia passione e la mia professionalità agli altri.

Come mai hai deciso di organizzare un campionato per pizzaioli? Raccontaci come è andata e come sono andate le prime edizioni. I partecipanti da dove vengono? E i vincitori delle edizioni precedenti?
I campionati nascono con l’obiettivo di riunire i pizzaioli in Germania, gli stessi arrivano anche da altri Paesi. I campionati che organizziamo noi sono gli unici in cui i partecipanti NON devono pagare la quota di iscrizione, anzi ci facciamo carico di pagare anche l’albergo in quanto per noi i pizzaioli che partecipano sono nostri ospiti! I partecipanti sono in prevalenza italiani ma anche di altre nazionalità. Ad esempio, nell’ultima edizione si è piazzato tra i primi tre anche un pizzaiolo di origine turca, titolare di una pizzeria con sede a Berlino.

foto-gruppo-dm-2015

Da cosa si riconosce una buona pizza e un bravo pizzaiolo?
Gli elementi che identificano una buona pizza sono diversi: dalla farina utilizzata al tempo di lievitazione ma anche la cottura. Diciamo che in generale anche la qualità degli ingredienti usati per fare la pizza sono determinanti. In merito al bravo pizzaiolo certamente non basta l’amore nel fare la pizza ma ci vuole tanta professionalità e formazione.

Come è stato l’impatto con la mentalità tedesca?
Ho imparato tanto lavorando con le catene, ad esempio che un team deve agire insieme, e non da soli come spesso succede le pizzerie tradizionali. Inoltre saper calcolare gli ingredienti con dei fogli di calcolo e così via, in generale ho avuto un impatto molto costruttivo.

Quali sono le difficoltà che un italiano può incontrare con la mentalità tedesca?
In generale, per un pizzaiolo la difficoltà maggiore è riuscire ad adattarsi ad un mercato diverso rispetto a quello italiano. Tanti pizzaioli pensano che la pizza sia solo quella Napoletana. Ecco qui in Germania non tutti apprezzano questo tipo di pizza.

Quali sono le difficoltà che un tedesco può avere con il nostro modo di fare?
Solo una frase la disorganizzazione.

Cosa ti ha affascinato di più e meno di Berlino? E della Germania? Sei sempre in giro.
La mentalità di lavorare insieme.

Cosa ti manca dall’Italia?
L’atmosfera italiana e la colazione con le paste!

Cosa consiglieresti a chi si vuole trasferire a Berlino?
Beh consiglio di lasciarsi alle spalle la mentalità da Italiano e cercare da subito di adeguarsi ad un mercato diverso che è quello Tedesco.

Ti senti realizzato? Hai nuovi progetti?
Molto realizzato. In futuro ci sono tanti progetti su cui stiamo lavorando con il mio Team. In particolare, posso accennare alla Pizza Italiana Certificata, si tratta della prima rete di pizzerie in cui il cliente potrà andare a mangiare una pizza di qualità. Quindi stiamo aggregando pizzerie e ristoranti che credono a questo progetto.

Hai bambini?
Si tre uno di 27 Antoine, Tabatha di 26 e Giulia di 5

Grazie mille!

Per info:

Pizza Schule
1° Scuola Italiana Pizzaioli in Germania
Nassauische Str. 46, 10719 Berlin

Facebook.:    https://www.facebook.com/pizzaschule.de?fref=ts
Homepage.:  www.pizza-schule.de

 

Autore: Ruth Stirati

About The Author

Ruth Stirati

Sono Ruth Stirati, sono a Berlino dal 1993 e laureata in biologia molecolare. Ho tre figli perfettamente bilingui nati nel 2003, 2005 e 2007. Dopo aver lavorato per 10 anni come biologa , nel 2007 ho fondato la ditta Case a Berlino e 3 anni dopo ho ideato insieme ad altri professionisti il portale Berlinitaly. Dal 2009 ho cominciato a scrivere per il blog italiani a berlino, da sempre un punto di riferimento per tutti gli italiani in arrivo, e ora con Matteo dirigo il magazine del portale Berlinitaly, nato alla fine del 2015! Lavoro come Content Manager per Sparheld e come Social Media Manager per Case a Berlino. Nel frattempo ho imparato a creare e seguire pagine Instagram per clienti esterni. Da Agosto 2019 ho cominciato a studiare la mia grande passione: psicologia animale che mi porterà ad essere una comportamentalista animale certificata entro un anno. La mia passione sono la natura, tutti gli animali, i viaggi, la vita sana, il mio coro pop con il quale canto in tutta Berlino dal 2014 e la cucina vegana grazie alla quale ho ritrovato energia e benessere! Sono curiosa, empatica, solare e amo ridere e cercare di trovare il lato positivo in tutte le sfide delle vita. La mia più grande sfida al momento é trovare il sole durante il lunghissimo inverno berlinese!

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *