Il Modello S1: un alleato “assicurato”

Il Modello S1: un alleato “assicurato”
Photo Credit To Unsplash

Nonostante ci si auguri sempre di non averne bisogno, l’assicurazione sanitaria, soprattutto per coloro che hanno deciso di vivere stabilmente all’estero, rappresenta uno step necessario, fondamentale per l’integrazione nel paese ospitante.

Il cambio ufficiale di residenza, con conseguente iscrizione all’A.I.R.E. (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) – cosa che risulta obbligatoria per tutti coloro che trasferiscono la propria residenza per periodi superiori a 12 mesi -, ha come “svantaggio” quello della perdita del diritto all’assistenza sanitaria italiana; il comune italiano presso cui si era registrati comunica infatti alla ASL la nuova residenza estera.

Ma tranquilli nulla è perduto! Infatti, i cittadini italiani che si spostano in uno dei paesi membri dell’Unione Europea per motivi vari quali studio, lavoro, turismo e così via, hanno l’opportunità di usufruire dell’assistenza sanitaria a carico dello stato italiano, presentando alle istituzioni competenti la documentazione giusta.

Uno degli alleati è senza dubbio il modello S1.

Entrato in vigore nel marzo 2012, sostituendo tutta la modulistica precedente (E106, E121, E120), è un modello che viene erogato dall’ASL del comune di appartenenza, e che va presentato in copia originale presso un ente simile nel paese in cui ci si trasferisce, nel caso della Germania, lo si può presentare agli uffici di una delle Krankenversicherungen (es. la AOK).

I documenti necessari per richiedere tale modello sono: carta d’identità, attestazione della residenza in un altro paese (o la richiesta di residenza), la certificazione della titolarità di una sola pensione, se si è pensionati. Con questo modulo si riceve la copertura sanitaria da parte di una Krankenkasse tedesca per sé stessi e per i familiari a carico, senza però pagarne le prestazioni, in quanto le stesse sono a carico del sistema sanitario italiano. 

Tale modulo ha una durata annua e, in prossimità della data di scadenza, è necessario recarsi nuovamente all’ASL del proprio comune italiano, richiedere il rinnovo dello stesso e presentarlo nuovamente agli uffici tedeschi.

Questo modulo è disponibile per studenti, lavoratori distaccati e pensionati che hanno deciso di trasferirsi in un paese membro dell’UE.

Per eventuali consigli riguardanti l’assicurazione sanitaria potete mettervi in contatto con la nostra redazione all’indirizzo: redazione@berlinitalypost.com

Buono a sapersi!

Autore: Alessandra Rago

About The Author

Alessandra Rago

Mi chiamo Alessandra, vengo dalla meravigliosa Napoli e vivo qui a Berlino da 2 anni. Sono un'ex-ballerina, ma la danza fa sempre parte della mia vita. Studio "Anglophone Modernities in Literature and Culture" presso l' Universität Potsdam, adoro la cioccolata, amo cucinare ma anche fare tanto sport. Mi mancano la mamma, il sole, il mare e la pizza ma, in fin dei conti, non c'è nulla che un buon libro e un po' di immaginazione non possano ricostruire e reinventare. Vivo a volte tra le nuvole e mi perdo nei miei pensieri ma al momento giusto so essere determinata e forte. Segni particolari: Non mi arrendo mai!

Related posts

2 Comments

  1. Vin

    Salve, avrei una domanda.
    Sono da quasi un mese in germania per un tirocino curriculare.
    Non sapendo nulla a riguardo non ho richiesto il S1 per l’assicurazione sanitaria. Ovviamente non sono nemmeno iscritto al sistema sanitario tedesco. Cosa dovrei fare? Come posso ottenere il modello S1 se sono in Germania?

    Reply
    1. Alessandra Rago

      La migliore cosa da fare è chiedere informazioni alla cancelleria consolare dell’Ambasciata d’Italia a Berlino (Ufficio Lavoro e assistenza sociale: Tel.: +49 (0)30 25440-155). Lei quanto tempo sarà a Berlino? L’iscrizione ad una assicurazione sanitaria tedesca Le è stata richiesta dal datore di lavoro?

      Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *