Verso la professionalizzazione

Verso la professionalizzazione
Photo Credit To Pixbay Licenza: CC0 Public Domain

Possibilità di formazioni professionali in Germania

Dopo aver terminato l’università, non sempre è facile trovare lavoro. Le cose si complicano per chi dall’Italia arriva in Germania con un titolo italiano. Per poter esercitare la propria professione anche sul suolo tedesco, spesso è necessario continuare a studiare oltre e prendere in considerazione anche altre opportunità che qui vengono offerte.

A parte i lavori per cui si necessita di una laurea specifica, ricercando informazioni in rete, ci si imbatterà in una miriade di percorsi, offerte e soluzioni che neanche si pensava esistessero. Bisogna quindi rimboccarsi le maniche e imparare a destreggiarsi tra parole quali Ausbildung, Berufsschule, Weiterbildung, Umschulung e così via.

In questo articolo cercheremo di fare un po’ di chiarezza tra alcuni termini che spesso ricorrono nell’ambito della formazione professionale e cercheremo di spiegare concisamente di che tipo di offerta si tratti.

Ausbildung

Partiamo con la più conosciuta Ausbildung, il famoso “addestramento per la formazione professionale“. Generalmente, in Germania, sceglie questo tipo di percorso chi non è andato all’università o chi vuole perseguire un’altra formazione lavorativa di tipo più pratico o ancora chi è straniero e decide di intraprendere una nuova carriera sul suolo tedesco. Per poter partecipare a un’Ausbildung bisogna però candidarsi per tempo e fare richiesta a tutti quegli enti che offrono questa possibilità, come le banche, le ferrovie tedesche o ancora i trasporti pubblici di Berlino, ecc. Una volta superati i primi ostacoli e dopo essere stati ammessi alla formazione, si diventa a tutti gli effetti degli Auszubildende, anche meglio conosciuti come Azubi (coloro che fanno un’Ausbildung). Grazie a questa definizione, avrete degli sconti per esempio per l’ingresso ai musei, ai teatri, al cinema, ecc. e tutti riconosceranno il vostro status. A differenza di chi frequenta l’università, gli Azubi vengono pagati per studiare e lavorare per un periodo che, generalmente, va dai 2 ai 3 anni. Essendo però lo stipendio ridotto rispetto a quello di un dipendente vero e proprio, vengono garantite appunto alcune agevolazioni. L’Ausbildung è quindi una sorta di apprendistato che mescola la teoria alla pratica e che una volta conclusa, vi permetterà di inserirvi nel settore lavorativo scelto. 

Weiterbildung

Letteralmente traducibile come “oltre l’istruzione“. Già dal termine si capisce come questo tipo di percorso si configuri come qualcosa di aggiuntivo alla formazione intrapresa e di cui si è già in possesso. La Weiterbildung è un corso di perfezionamento che dura in media da uno a sei mesi, a seconda dei moduli scelti. Generalmente si intraprende questo percorso dopo la laurea, dopo un’Ausbildung o nel momento in cui si vogliano approfondire delle competenze lavorative. Affrontando un corso simile, si disporrà di ulteriori conoscenze spendibili sul mercato lavorativo o che dovrebbero aiutare ad ottenere posizioni migliori all’interno del proprio lavoro. Molti sono i percorsi tra cui scegliere e le scuole che gestiscono questi corsi: richiedendo una Beratungstermin, una consulenza, si potrà saperne di più sulla validità dell’offerta e capire quali tra le tante meglio si avvicini alle proprie esigenze. Al contrario delle Ausbildung, per poter accedere a questi corsi bisogna pagare e non si viene pagati, ma posto che si aggiri quest’ostacolo, non c’è bisogno di una vera e propria candidatura e si può iniziare subito. Non viene neanche richiesta la certificazione del livello di tedesco, ma bisogna comunque essere in grado di capire e farsi comprendere, dato che i corsi si tengono ovviamente in tedesco. Il problema dei costi può essere risolto se si trova un ente che copra completamente o in parte le spese del corso e in taluni casi anche il datore di lavoro potrebbe voler finanziare il corso a un dipendente, se da questo l’azienda ne potrebbe ricavare dei vantaggi.

Umschulung

Significa riqualificazione. Questa strada viene generalmente intrapresa da chi vuole cambiare campo lavorativo e si trova quindi a dover cambiare rotta. Anche questo tipo di percorso è a pagamento e può durare fino a 2 anni. Generalmente oltre allo studio teorico è previsto un tirocinio in un’azienda che permetterà una volta ottenuto il certificato di poter cercare lavoro nel settore. I costi per questo tipo di percorso sono notevoli, ma anche in questo caso possono essere finanziati. Tutto dipenderà dalla propria situazione e dal momento particolare in cui uno si trova: se un’Umschulung è ritenuta indispensabile per la persona, allora si avranno buone possibilità di trovare dei finanziamenti tra gli enti dedicati, quali l’Arbeitsamt, la Deutsche Rentenversicherung, ecc.

Bildungsurlaub

Anche chi ha già un lavoro e non è intenzionato a cambiarlo, può però decidere di aggiornarsi ulteriormente e di dedicarsi a un corso malgrado si stia lavorando. Infatti, ogni anno è previsto che un lavoratore possa richiedere una settimana per partecipare a un corso, che sia politico, di informatica, di lingua, ecc. Se il datore di lavoro acconsente, per una settimana si potrà frequentare un corso senza rinunciare a una settimana di paga: in pratica si viene pagati pur non essendo fisicamente a lavoro. Ovviamente al proprio rientro si dovrà dimostrare di aver frequentato realmente il corso e solo previa informazioni preliminari, il datore di lavoro potrà decidere se dare il consenso alla partecipazione o meno. I costi del corso sono a carico del lavoratore, ma trattandosi di una settimana, massimo due – in caso in cui nel primo anno di lavoro non si sia usufruito di questa possibilità si possono svolgere fino a un massimo di due settimane nel secondo anno – il compenso richiesto dalle scuole non è così elevato.

Oltre alle possibilità segnalate, ve ne sono anche altre che possono essere ponderate. Qui sono state riassunte le principali e le loro caratteristiche essenziali. Ma già solo questo scritto, può dare l’idea di come la formazione sia importante e di come sia utile aggiornarsi e migliorare le proprie competenze. D’altronde si sa che nella vita non si finisce mai di imparare.

Autore: Valentina Lo Iacono

About The Author

Valentina Lo Iacono

Appassionata di lingue, letteratura e ogni aspetto culturale che possa essere definito tale. Ama viaggiare e dedicarsi alle attività collaterali che un viaggio comporta. Di recente ha maturato anche un forte interesse per la tecnologia, che le offre degli spunti interessanti per la stesura di alcuni articoli. Qualche anno fa è approdata a Berlino e ancora non se n'è andata. Quando non scrive qui, la trovate su Cocktail di libri, un blog dedicato alla lettura e a riflessioni sull'italiano.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *